fbpx

Consigli per un aspirante scrittore

Anteprima Consigli per un aspirante scrittore

.

PER SCARICARE IL TESTO COMPLETO COMPILA IL SEGUENTE MODULO. RICEVERAI UNA E-MAIL CON LA RICHIESTA DI CONFERMA DELL’ISCRIZIONE, CONTROLLA NELLO SPAM O NELLA SCHEDA “PROMOZIONI” SE NON LA VEDI :

RICEVERAI CONTENUTI DI VALORE GRATUITO ALL’INDIRIZZO INDICATO

Davide Corbetta Autore

“Consigli per un aspirante scrittore”

Raccolta pubblicata a marzo 2019 in esclusiva per il sito www.davidecorbettaautore.it.

Numero di pagine: 42

Prezzo: gratuito

Formati scaricabili: PDF

Consigli per un aspirante scrittore è una raccolta di suggerimenti dettati dalla mia esperienza diretta, e dalle problematiche sollevate dagli studenti che hanno frequentato i miei corsi. Lo scopo dei Consigli è quello di curare le motivazioni che spingono un autore non solo a cominciare, ma anche a proseguire in questa professione, nonostante gli accadimenti della vita, le forze incontrollate che cercano di coartare lo spirito dello scrittore, gli sbattono (a volte letteralmente) una porta in faccia.  È la raccolta dei 39 post pubblicati nel 2018 sulle pagine social Davide Corbetta Autore (link), elencanti nel loro naturale ordine cronologico, perché manifesta un percorso di crescita personale cominciato col primo messaggio, “Vivi per scrivere, non scrivere per vivere”, divenuto col tempo espressione di uno stile di vita. Consigli per un aspirante scrittore infatti, parla soprattutto a coloro che amano scrivere senza pretese di distribuzione, senza la velleità che il proprio nome finisca col rimpolpare i piani editoriali della grande distribuzione, o la catasta di romanzi non letti sulla scrivania di un redattore. Stiamo parlando di amore gratuito, quello che non ha bisogno di altari d’oro o sfruttamenti. I personaggi di questa storia, pertanto, sono gli aspiranti scrittori, individui che rientrano nel grande insieme dei sognatori, degli speranzosi, di coloro che ogni giorno sudano sulle parole, tante volte (il più delle volte) senza una direzione precisa. Dare Consigli è un modo di confutare l’idea dominante che questa sia una professione solitaria quando invece c’è bisogno, un assoluto bisogno, che gli autori si parlino tra di loro, che imparino a collaborare. Un’esigenza di collettività nata dalla conoscenza di quelli che definisco “scrittori giardinieri”, latifondisti che con le armi della dissuasione e dello scoraggiamento, difendono il proprio orticello conquistato (forse) a fatica. Penso che un autore che cerca di scoraggiare altri autori manchi di due cose: considerazione nei confronti di sé stesso, e considerazione nei confronti delle proprie capacità. Spero che questi autori non leggano mai i Consigli. Per chi invece crede nelle possibilità, nella condivisione e nel sostegno, gli auguro di godersi il viaggio!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER: